Dalla Russia con amore

Dalla Russia con amore

Olga è una ragazza bionda e dal sorriso luminoso che si racconta su Whoosnap.

Ciao, sono Olga Merolla e vivo a Perugia dopo che mi sono trasferita dalla Russia ormai quasi otto anni fa. Nel mio Paese lavoravo come giornalista in una grande rivista, ma in Italia ho cambiato completamente tutto e adesso faccio la fotografa. Oltre a questo ho creato il primo e unico blog che racconta l’Umbria in lingua russa. Proprio il mio progetto “Beautiful Umbria” (www.umbriabeautiful.com) ha cambiato la mia vita e mi ha dato la possibilità di trasformare una grande passione – la fotografia – in un lavoro.

Abbiamo visto che, attraverso la fotografia, sei molto coinvolta nella promozione del tuo territorio. Organizzi viaggi, racconti gli eventi e aiuti nella preparazione di matrimoni qui in Italia. Come nasce l’esigenza di far conoscere la nostra penisola, in particolare ai tuoi connazionali russi?

Raccontare tutto quello che vedo, sento, penso è sempre stata una grande parte di me: scrivo articoli per giornali e riviste da quando ho sedici anni, avevo anche un mio blog personale dove condividevo le mie prime esperienze in Italia, i racconti di viaggio e le foto. Ho incontrato sempre un grande interesse da parte dei miei connazionali che mi leggevano lasciando tantissime domande e commenti. Proprio per questo motivo, quasi tre anni fa, ho capito di dover creare un sito dedicato a questa bellissima regione. Purtroppo l’Umbria non è così famosa come la Toscana – anche se non ha proprio niente da invidiarle – e, quindi, non era facile reperire su Internet notizie in lingua russa al riguardo. La mia missione divenne così far conoscere ai turisti “il cuore verde dell’Italia” con tutte le sue meraviglie. Da subito è stato un grande successo, soprattutto su Instagram, che per i russi è il social network più popolare in assoluto. Questo interesse mi ha motivato a continuare; ora tantissimi turisti arrivano in Umbria grazie ai miei post e alle mie foto e qualche volta mi capita di aiutarli a organizzare una caccia al tartufo, una degustazione o un picnic in vigna. Adorano l’Umbria, perché qui trovano l’Italia “vera”: natura bellissima, cibo buonissimo, ospitalità eccezionale, un posto lontano dai percorsi turistici più battuti e spesso eccessivamente commerciali.

Cosa ti piace dell’Italia e qual è l’esperienza che vuoi far vivere a chi si rivolge a te?

Dell’Italia mi piacciono tante cose, ma forse la più importante è la Bellezza. Bellezza ovunque. Ho comprato la mia prima reflex dopo aver visto la fioritura di una bellissima magnolia. La bellezze naturali, i borghi medievali, le viste mozzafiato sono tra le cose che più mi ispirano ogni giorno. Quando mi scrivono i turisti che vogliono organizzare un servizio fotografico in Italia (i russi adorano farsi immortalare da un fotografo professionista quando sono in viaggio) o qualche altra esperienza, cerco di portarli in posti speciali dove possano solo dire “WOW, è bellissimo!”, e godersi l’Italia senza fretta, con gusto e piacere.

Nelle tue foto ricorrono temi diversi, dai paesaggi ai matrimoni. C’è un filo conduttore tra tutti questi elementi?

Ovviamente c’è molta differenza tra le foto che scatto per passione e quelle che scatto per lavoro. I paesaggi, i piccoli paesini, i reportage degli eventi li tengo per me e per il mio progetto “Beautiful Umbria” (e anche per i siti stock, come ad esempio Whoosnap). Le foto di matrimoni, love story, portrait e così via le faccio per lavoro e quindi in base alle esigenze dei miei clienti. Ma un filo conduttore c’è. Per me è questa sensazione di bellezza e leggerezza che si può trovare nelle foto: mi piacciono gli scatti naturali, con una bella luce e un certo stile di post produzione. Non uso mai effetti strani, non mi piace trasformare troppo la realtà con Photoshop, evito i colori poco naturali e tante altre cose che possono rovinare la bellezza di uno scatto e di un momento.

A questo proposito, che foto sceglieresti se volessi descrivere il tuo stile fotografico?

Sceglierei questo portrait. Qui io vedo tutto quello che mi piace in una foto: una luce fantastica, una modella bellissima, una sensazione di naturalezza senza mettersi in posa, senza guardare fisso nell’obiettivo. Un bel momento della vita preso in uno scatto, semplicemente. Questa foto l’ho fatta a Perugia al tramonto, la adoro!

La passione per la fotografia è anche un lavoro, quali sono le soddisfazioni più grandi che ricevi nello svolgimento della tua attività?

Per me la cosa più importante è ricevere un feedback positivo sia da miei modelli/clienti, sia dal pubblico su Internet. Adesso sono tutti bravi a fare foto, è molto difficile essere notati e apprezzati quando c’è una così grande concorrenza, e ovviamente fa piacere essere contattati da persone che vogliono lavorare proprio con me: mi invitano in Toscana e a Roma, come a Venezia o sul lago di Garda, per immortalare la loro storia d’amore, un matrimonio o una festa privata. Quando ho cominciato a fare la fotografa avevo dei dubbi sul fatto che fosse un percorso adatto a me, ma ogni giorno ho la conferma che la scelta è stata quella giusta. Il progetto “Magnolia Photograhy” (http://magnolia-photo.com/) sta crescendo ogni giorno di più, stiamo lavorando tanto e abbiamo tanti progetti per futuro.
Poi sono anche molto felice quando vendo i miei scatti ai vari stock e successivamente li trovo in qualche giornale o sito. Sono soddisfazioni!

Negli ultimi tempi l’Umbria ha vissuto momenti bui e l’appello unanime è di aiutare la regione attraverso il turismo. Quanto la fotografia e soprattutto app fotografiche come Whoosnap o Instagram possono dare una mano in tal senso?

Devo dire che Instagram, Whoosnap, Twitter e altri social sono fondamentali per mostrare la realtà, cioè che in Umbria non c’è nessun pericolo e i turisti possono venire tranquilli. Possiamo far vedere al mondo con le nostre immagini che non ci sono macerie, che tutto è a posto, che l’Umbria è bellissima ed è un posto fantastico da visitare, per le sue bellezze artistiche e naturali e per i suoi percorsi enogastronomici.

Se ti è piaciuta questa intervista, leggi anche quella di @Orsetti82

All rights reserved © Whoosnap