Ho detto no a una carriera più “seria”: l’intervista a Giulio Pugliese

Ho detto no a una carriera più “seria”: l’intervista a Giulio Pugliese

Presentati in qualche parola

Ciao mi chiamo Giulio, nonostante abbia provato a seguire qualche corso di laurea e intraprendere una carriera più “seria”, l’amore e la passione per la fotografia sono sempre state troppo forti ed ora eccomi qua. Sono un fotografo romano, innamorato della propria città e della propria scelta di vita. Mi piace raccontare storie attraverso le mie fotografie ed è per questo che mi dedico a tempo pieno al Reportage di Matrimonio. Amo viaggiare e naturalmente ogni occasione è buona per preparare la valigia e passare qualche giorno fuori casa alla scoperta di qualche posto nuovo.

Come ti sei avvicinato al mondo della fotografia e cosa rappresenta per te?

La mia fortuna è stata quella di avere un papà fotografo e questo mi ha permesso di stare sempre a contatto con la fotografia. Inizialmente era tutto un gioco, poi ho iniziato a vivere la Camera Oscura e da quel momento la magia della fotografia ha completamente invaso la mia testa. Oggi non potrei mai pensare di vivere senza scattare, è una necessità che devo costantemente assecondare.

Ci puoi mostrare una foto importante per te e cosa significa per te questo scatto?

Era il 14 Dicembre 2010 e avevo iniziato i miei primi lavori con qualche testata giornalistica. Per Roma e l’Italia era un momento politico abbastanza infuocato e io decisi di raccontare questo periodo attraverso le proteste cittadine. Quel giorno si scrisse una pagina nera per Roma e questo scatto è secondo me il riepilogo di un esperienza che difficilmente dimenticherò.

C’è un fotografo a cui ti sei sempre ispirato?

Sebastião Salgado è da sempre il fotografo che seguo e ammiro in ogni suo singolo lavoro. Se non lo avete ancora visto vi consiglio di dedicare un paio d’ore al film “Il Sale della Terra”, incentrato completamente sulla storia di Salgado e la sua meravigliosa fotografia.

Ci puoi dire il profilo che ti piace di più su Whoosnap?

Non posso che segnalarvi il profilo di Marko Morciano, la sua bravura e la sua creatività sono sempre una sorpresa continua!

Vuoi dare qualche consiglio ai nostri utenti Whoosnap per diventare premium nella nostra piattaforma?

Il mio consiglio è quello di cercare sempre il meglio dai propri scatti, se si pensa di poter fare di più significa che quella non è la foto giusta. Non bisogna mai farsi prendere dalla pigrizia di scattare una nuova foto, ecco!

Se ti è piaciuta questa intervista, leggi anche @Deboraottino

All rights reserved © Whoosnap

Join the discussion 2 Comments