Il fotogiornalismo oggi. L’importanza di fotografare

Il fotogiornalismo oggi. L’importanza di scattare

 

 

[Tratto da Medium]

La fotografia non è più come una volta. Un tempo un privilegio, adesso possedere una fotocamera è diventato normale, quasi dovuto. Possedere uno smartphone è diventato necessario, e forse è stato il cambiamento più positivo che potesse avvenire.

 

L’ubiquità della fotografia oggi rende più difficile separare l’ordinario dallo straordinario, separare un post di routine di Instagram da un candidato Pulitzer. Questo, tuttavia, non è necessariamente da rimproverare. L’ubiquità ispira miglioramento; se una foto vuole essere notata oggi, deve essere migliore. Deve avere una storia più interessante. Insieme alla domanda e all’offerta, deve cresce anche la qualità delle immagini nel mercato della fotografia.

© Andrew Nelles/Reuters, via the Guardian

Chiunque può scattare una foto in qualsiasi momento della propria vita quotidiana. Internet ha permesso a tutti di documentare l’esistenza in divenire, ma siamo tutti documentaristi?

 

Tutti possiamo diventarlo, e in effetti documentiamo continuamente gli eventi delle nostre vite, attraverso la nostra prospettiva – gli smartphone che utilizziamo sono un’estensione di noi stessi, un terzo occhio. Siamo tutti fotogiornalisti amatoriali, nel costante tentativo di fotografare le nostre autobiografie.

 

Tuttavia il ruolo del fotogiornalista è più cruciale che mai; egli deve andare oltre la sua stessa vita, e catturare ciò che l’essere umano non può – o non si accorge di – vedere. Mentre la tecnologia ci permette di trovare una “comfort zone”, i fotogiornalisti si addentrano nell’ignoto per consentirci di scoprire nuovi mondi, piuttosto che l’ordinario, quasi ripetitivo mondo visto nel feed di Instagram o nelle storie di Snapchat.

 

Oggi può essere facile considerare la fotografia quasi un’ovvietà, ma un semplice test può ricordarti cos’è realmente il fotogiornalismo:

Prima di tutto apri Instagram. Scorri i primi 10 post, prestando attenzione a cosa ti stanno presentando – un piatto di cibo, un’abito di moda… Adesso apri un articolo come questo, le 20 foto della settimana di The Guardian. Confronta.

© Robert Atanasovski/AFP/Getty Images, via the Guardian

Le piattaforme digitali come Whoosnap oggi permettono ad un amatore di diventare fotogiornalista, e possono ottenere tonnellate di immagini, consentendo di avere numerosi punti di vista di uno stesso evento – un’evoluzione momentanea per il fotogiornalismo, che, nel corrente panorama multimediale, corre parallelamente a ciò che viene definito con il termine “videogiornalismo”.

 

L’avanzamento della tecnologia, in questo caso, è cruciale nella prosecuzione di un’attitudine giornalistica in un momento in cui la rapida diffusione di informazioni può farci perdere ciò che è veramente importante.

© Peter Macdiarmid/Getty Images, via the Guardian