Julian Calverley – Come fotografare un paesaggio

Julian Calverley – Come fotografare un paesaggio.

La fotografia paesaggistica è un must per tutti gli appassionati e i professionisti. Il rischio però a volte è quello di cadere nella banalità o di realizzare una cartolina già vista e rivista.

Per realizzare delle immagini esclusive e originali fatevi consigliare da un professionista che ha saputo catturare l’oscurità e l’ermetismo di numerosi paesaggi.

Julian Calverley, un fotografo inglese di grande talento dimostra che non serve una reflex per ottenere risultati professionali ma la scelta del luogo e dell’atmosfera in un preciso istante. Non serve un perfetto cielo limpido e dei colori brillanti; Julian sceglie il fascino del vento, l’oscurità e il lato crudele della natura. Dai paesaggi marini ai boschi aridi e deserti, il fotografo riesce a dare una forte carica emotiva ad ogni suo scatto.

L’autunno e l’inverno sono i periodi dell’anno che preferisce, per la drammaticità che riesce a cogliere dal brutto tempo e la teatralità della luce.

Le sue fotografie non sono colme di elementi, sono apparentemente semplici ma straordinariamente dense di significato.

Secondo Julian – “Lo stesso paesaggio può cambiare ed essere irriconoscibile da un momento all’altro, in base alle condizioni meteo o alla potenza del mare”.

La peculiarità di questo artista è che la maggior parte dei suoi lavori sono stati realizzati senza un particolare equipaggiamento ma con una fotocamera Alpa di medio formato o con l’Iphone. Proprio la fotografia con lo smartphone lo ha reso popolare su Instagram e alla raccolta di queste immagini ha dedicato un libro dal titolo #Iphoneonly.

Per ispirarvi, ecco alcune immagini del suo profilo Instagram.

Fonte: https://instagram.com/jccalverley/

Scegliete il vostro periodo migliore, il tempo perfetto per rendere un paesaggio speciale e caratterizzante, trovate la connessione con esso e lasciatevi ispirare.

Adesso tocca a voi Whoosnappers!